Tag Archive: iPhone


Potrebbe essere lo scoop tecnologico del secolo!!!
Ma potrebbe anche essere la cosa più diabolicamente perfida mai escogitata per far parlare di sé…
La storia ha dell’incredibile, e proprio per questo potrebbe essere molto vera, ma non come la raccontano i suoi protagonisti.
Quello fotografato da Gizmodo (la foto qui viene dal sito americano) è uno degli oggetti tecnologici più attesi:

Il nuovo segretissimo iPhone, l’iPhone 4G, che Apple ha annunciato per giugno.
E chi conosce Apple sa quanto siano paranoici in fatto di segretezza e sicurezza dei loro nuovi prodotti: nessuno a parte il capo della Apple Steve Jobs può vederli prima del lancio ufficiale, a stento li fanno tenere in mano a chi ci lavora.
E se questa storia è vera, fanno bene.
Ma cosa è successo? Come il segreto è finito in mano a uno dei più agguerriti blog tecnologici?
Quell’iPhone, si dice, è stato perso in un bar di Redwood City, in California, a una trentina di chilometri dalla sede Apple. Qualche bicchiere di troppo, si paga, si esce e il telefono rimane sul tavolo. Succede…
Ma non poteva, e non doveva, succedere con quel telefono; quel telefono non doveva essere perso.
A prima vista sembrava un normale iPhone 3GS.
Uno dei clienti del bar seduto lì vicino ‘smanetta’ un po’ con il cellulare e vede che il legittimo proprietario ha lasciato aperta la sua pagina di Facebook dopo aver aggiornato il suo status.
La pagina del noto socila network è a nome di Gray Powell.
Rintracciarlo sarebbe stato facile.
Il ragazzo (un bravo ragazzo) prende in consegna l’iPhone per restituirlo l’indomani e va a casa.
Ma la mattina dopo l’iPhone non si accende più: morto ma non scarico. Semplicemente bloccato, inutilizzabile, praticamente un fermacarte. Mistero. È un giallo.
Soprattutto perché a guardarlo bene quello non è un normale iPhone…
È diverso: più grande, con una fotocamera mai vista prima e altri dettagli che non mentono ad un occhio esperto.
Quello è il nuovo iPhone!!!
E così l’oggetto più segreto del 2010 finisce nella mani di Gizmodo, che lo testa, lo analizza e ne pubblica foto e video spiegando come è stato rinvenuto e ipotizzando che sia stata la stessa Apple a bloccarlo “a distanza” dopo aver realizzato che uno dei suoi dipendenti lo aveva perso.
Sembra proprio una misura di sicurezza per evitare che altri segreti venissero svelati. Sembra una cosa normale.
Ma qui cominciano i dubbi.
Davvero pensiamo possibile che un dipendente Apple, succube del terrificante Steve Jobs, avrebbe portato fuori dalla segretissima base di Cupertino il nuovo iPhone?
Gizmodo ha anche provveduto ad accertarsi che il malcapitato, il Software Engineer Gray Powell, fosse ancora vivo e che non abbia subito l’ira funesta di Jobs, gelosissimo dei suoi segreti e noto per essere un “boss” geniale ma terribile, che pretende il massimo da tutti e non si fa scrupoli a terrorizzare i suoi dipendenti.
Gray esiste ed è vivo (per fortuna), ma il dubbio rimane.
Secondo alcuni l’iPhone 4G è stato rubato alla Apple e poi rivenduto a Gizmodo per 5000 dollari.
Questo spiegherebbe perché un altro blog, Engadget, abbia pubblicato le immagini dello stesso iPhone poco tempo prima. Insomma un furto in piena reogla, con il tentativo di rivendere l’oggetto al miglior offerente.
Ma la teoria che più mi sembra verosimile è un’altra: se fosse tutta pubblicità?
Apple sa il fatto suo…
Sa quello che fa: proviamo ad immaginare che abbia “perso”‘ il nuovo iPhone apposta perché rimbalzasse sui siti di mezzo mondo (cosa che è successa alla velocità della luce) facendo tanta pubblicità GRATIS al suo nuovo gioiellino.
E intanto si testa anche l’opinione dei più appassionati, che stanno scrutando ogni millimetro delle foto per trovare novità o difetti, dandogli un voto o involontariamente suggerendo alla Apple soluzioni nuove.
A Steve Jobs non la si fa!!! Eh eh eh!
E voi? Quale versione preferite?

Nicolò

Un ‘iPhone gigante’: così molti hanno definito l’iPad, ed è già amore e odio per il nuovo nato di Apple.
Quell’oggetto, che visto in mano a Steve Jobs sembra solo un enorme iPhone, non è piaciuto: schiere di blogger e utenti delusi che criticano le scelte di Apple.
L’ultimo evento Apple era attesissimo, ci si aspettava un prodotto rivoluzionario: non un telefono, non un pc, ma un prodotto “MAGICO”, in grado di fare tutto.
C’è chi è pronto a giurare che tra sei mesi ne vorremo tutti uno, chi invece promette di non cadere nella trappola dell’amore Apple.
Ma cosa fa davvero questo oggetto del desiderio? Questa è la domanda che tutti si fanno…
Ma partiamo dal principio…
Quattro parole: Mac, iPhone, iPod e iPad. Apple è riuscita in un’impresa ardua: stupire nuovamente. Chi ci sperava più dopo la presentazione di iPhone?
Due rivoluzioni una dopo l’altra: una nella telefonia e l’altra nell’informatica! Proprio così, Apple c’è riuscita e ha presentato al mondo il nuovissimo iPad, sotto gli occhi sognanti di Steve Jobs, durante l’attesissimo evento ‘Come see our latest creation’, svoltosi allo Yerba Buena Center of Arts di San Francisco, e vi assicuro: fa già parlare di sé.
iPad è l’ultimo nato, è un dispositivo a sé stante, una sorta di via-di-mezzo tra un iPhone e un Mac, non è un netbook e non è un semplice tablet.
Avete presente un iPhone con un display da 9,7 pollici?
Ok, avete già inquadrato il prodotto: l’unico modo per poterlo comandare sono le vostre dita. Il design è fenomenale: iPad monta un display MultiTouch da 9,7 con tecnologia IPS (ben visibile da qualsiasi angolazione), il retro è in alluminio anodizzato leggermente curvato, un vero e proprio segno distintivo dell’azienda.
Come su iPhone troviamo i pulsanti Sleep/Wake, il tasto per il silenzioso e i tasti volume, un jack da 3,2 mm, altoparlanti, dock per la sincronizzazione/ricarica e microfono.
Per quanto riguarda la connettività, Apple ha realizzato due versioni distinte del tablet: una con Wi-Fi e una Wi-Fi + 3G. La batteria è a lunga durata (10 ore di autonomia), rigorosamente Non-Sostituibile.
Ma parliamo del software: il nuovo device di Apple monta una versione apposita del Sistema Operativo di iPhone, è compatibile con tutte le applicazioni presenti su App Store, ma ha una marcia in più, infatti il processore è più potente (un A4 appositamente realizzato da Apple) e il generosissimo display può ospitare delle applicazioni più complesse rispetto al fratello minore.
L’interfaccia è eccezionale: immaginate di poter scorrere i titoli delle e-mail e visualizzare le anteprime dei messaggi sul lato destro dello schermo, di consultare YouTube in formato Full HD, di visualizzare intere pagine Internet senza la necessità di dover effettuare uno zoom, di consultare un libro o una rivista e poter sfogliare le pagine con il dito… È di fatto un “computer portatile” del futuro: avrà a disposizione anche la suite iWork, con Numbers, Pages e Spreadsheet (l’equivalente Mac al mondo Office): ogni singola applicazione sarà disponibile su App Store al costo di 9,99 dollari.
Come già detto, iPad sarà compatibile (anche) con le applicazioni di iPhone e iPod touch, avrà App Store e iTunes Store, ma non solo: avrà anche un negozio dedicato ai libri che prende il nome di iBooks.
iBooks è la nuova scommessa di Apple è nato dalla collaborazione con le più importanti società editrici a livello globale: Penguin, Harper Collins, Simon & Schuster, Macmillian, Hachette e tanti altri. Tramite l’applicazione è possibile sia acquistare che leggere i libri in formato ePub: è la sfida diretta ad Amazon e al suo Kindle, nonché un nuovo segmento di mercato “per le tasche” di Apple.
Ma non tutto gira intorno ai libri, iPad è anche sinonimo di produttività e lo dimostrano due accessori appositamente realizzati per questo: un dock munito di tastiera esterna (ottimo per iWork) e una custodia rigida con tanto di sostegno per la visualizzazione in landscape-mode. Notate bene: è possibile collegare al dock diversi accessori, tra cui la videocamera (per importare le foto direttamente su iPad) e un lettore di schede SD. Il dock ha anche un’uscita audio Jack per il collegamento diretto allo stereo.
Prezzi e disponibilità? IPad sarà disponibile in tutto il mondo a partire dal primo marzo in versione Wi-Fi, la versione Wi-Fi + 3G sarà disponibile fra 90 giorni.
Vi lascio con il listino completo (manca quello europeo, ancora Apple non l’ha ufficializzato) e con le caratteristiche tecniche del prodotto (nel caso vogliate iniziare a mettere i soldini da parte).
Prezzi:
Versione Wi-Fi:
·16 GB – 499 dollari
·32 GB – 599 dollari
·64 GB – 699 dollari
Versione Wi-Fi + 3G (sbloccato, versione unlocked):
·16 GB – 629 dollari
·32 GB – 729 dollari
·64 GB – 829 dollari
Caratteristiche tecniche:
·Display: MultiTouch 9,7 pollici retroilluminato a LED, con tecnologia IPS / risoluzione 1024×768 pixel / rivestimento oleorepellente.
·Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 2.1 + EDR
·UMTS/HSDPA/GSM/EDGE (solo traffico dati e solo nella versione Wi-Fi + 3G)
·Processore: 1 Ghz Apple A4
·Sensori: Accelerometro / Sensore per la luce ambientale
·Hard Disk: Flash Drive da 16, 32 o 64 GB
·Batteria: Litio, 10 ore di autonomia, non sostituibile
·In/Out: Dock Connector, Jack da 3.5mm, Altoparlanti, Microfono, Tray per la Sim Card (solo nel modello Wi-Fi + 3G)
·Tasti: Sleep/Wake, Silenzioso, Volume, Tasto centrale Home

Parere personale?
Se avessi soldi da buttare sarebbe già mio…

Nicolò