Tag Archive: facebook


Selezionare tutti gli amici di facebook in un colpo solo per invitarli ad iscriversi ad una determinata pagina di fan, ad gruppo o ad un evento, è una delle domande più richieste nella rete. Fino ad oggi circolava su internet una guida che suggeriva all’utente di caricare la pagina in cui veniva richiesto di selezionare gli amici, a cui doveva essere inviata la richiesta, e in seguito inserire una stringa (che altro non era che un comando java) che permettesse allo stesso utente di selezionare in un sol colpo tutti i suoi amici. Da qualche tempo questo espediente non funziona più; infatti nonostante si provi ad inserire la stringa, il risultato non è quello desiderato, infatti non succede proprio nulla. Ma non disperate, ho qui per voi un altro modo che vi risparmierà decine e decine di click inutili. Vediamo insieme come riuscire a svolgere quest’ operazione nel utilizzando google chrome.
• Il primo strumento di cui abbiamo bisogno è il browser Chrome di Google; scaricatelo ed installatelo.
• Dopo aver effettuato questa operazione, abbiamo bisogno dell’ estensione Facebook Invite All, cliccate sul pulsante blu Install ed installate.
• Riavviate il browser Chrome e recatevi alla pagina di Facebook dei fan del mio blog.
• Se non siete ancora membri, cliccate sul pulsante “Iscriviti” in alto accanto al nome del gruppo e in seguito cercate la voce “suggerisci gruppo agli amici” che si trova sotto la foto del profilo.
• Apparirà la solita finestra per suggerire la pagina agli amici ma, questa volta ci sarà il bottoncino “Toggle all” che, se cliccato, selezionerà per voi tutti gli amici in un solo colpo.
• Ora non vi resta altro da fare che cliccare su “Manda inviti” ed il gioco è fatto.
Quindi se non vi piace utilizzare ill Chrome, potete sempre lasciarlo installato, scegliendo di non metterlo come browser predefinito, e utilizzarlo solo per gli invii delle richieste d’iscrizione.
Non mi resta che augurarvi un buon invio…

P.s.
Questo è un post pericoloso, nel senso che le informazioni che vi ho appena dato, nelle mani delle persone sbagliate, possono fare molti danni, quindi sono molto combattuto fra il pubblicarla o no. Ho deciso di pubblicare comunque questo post, perché, semplicemente, ognuno è responsabile delle sue azioni e ritengo che la libertà di scelta sia una cosa fondamentale; non fate stupidaggini né usatelo per fare spam, facebook potrebbe disattivarvi l’account.

Nicolò

Neanche il tempo di riprenderci dall’ultimo virus, e subito dobbiamo alzare nuovamente la guardia…
Infatti dopo “Koobface” un nuovo virus minaccia in modo massivo gli utenti di Facebook: i 400 milioni di iscritti al social network sono nel mirino di un’ondata di messaggi spam di posta elettronica potenzialmente molto pericolosi.
La minaccia informatica consiste in un software maligno di tipo “worm” che è in grado di sottrarre le password degli utenti ed è tornato a diffondersi sotto forma di un’e-mail proveniente da Facebook che segnala la necessità di reimpostare le proprie credenziali per l’accesso al social network.
La mail contiene un allegato con i nuovi dati di accesso che in realtà sono il codice maligno.
Una volta aperto, il file scarica automaticamente sul pc diversi tipi di programmi dannosi, compreso un virus di tipo “password stealer”;
il virus < è in grado di accedere a qualsiasi combinazione di username e password presente sul computer, dalle informazioni bancarie ai dettagli di accesso alle email> spiega Dave Marcus, esperto di sicurezza McAfee.
aggiunge Marcus < anche se solo il 10% degli utenti apre l’allegato si tratta di 40 milioni di pc infettati>.
Non è la prima volta che i criminali informatici prendono di mira Facebook, soprattutto considerando la proliferazione del ‘malware’ sui social network, aumentato del 70% solo fra gennaio e febbraio.
Il primo attacco condotto in modo massiccio fu attraverso il virus Koobface, un “worm” che si è autorigenerato, apparendo prima su Facebook nel 2008 e poi su Twitter e altri social network.
Koobface invitava gli utenti a cliccare su un link a un fantomatico video di YouTube, che invece provvedeva a lanciare un programma dannoso creato per appropriarsi di dati sensibili come i numeri delle carte di credito.
Varianti di questo malware hanno infettato oltre 3 milioni di computer nel mondo.
Di recente si sono invece moltiplicati soprattutto i tentativi di ‘infezione’ attraverso i cosiddetti link brevi lasciati nella bacheca di Facebook o in messaggi inviati privatamente.
Davanti all’aumento degli attacchi, Facebook è passata all’offensiva.
A gennaio ha siglato un accordo con McAfee per offrire un abbonamento gratuito per sei mesi ai suoi utenti per anti-virus e anti-malware, mentre a fine febbraio ha aggiornato le proprie regole di sicurezza e per la privacy, e adesso una pagina di allerta mette in guardia l’internauta quando sta per accedere a un link esterno a Facebook che potrebbe essere sospetto.
Stavolta però non è il servizio di messaggi interno a Facebook che viene violato, ma gli account di posta elettronica che gli utenti hanno associato al proprio profilo sul social network.

Nicolò

Cari amici lettori,
è da ben due giorni che non posto nulla sul blog, ergo oggi per stupirvi vi parlo di qualcosa di sensazionale!
Si tratta dell’ennesimo script per firefox che va a braccetto con greasemonkey (ne avevo parlato già in questo post)…
Sto parlando di Stylish…
Stylish è uno script che ci permette di cambiare la visualizzazione delle pagine web che preferiamo.
E’ un semplice script che va ad agire sulla sorgnte della pagina e, modificandola, ci fa apparire più gradevole la pagina che vogliamo.
Ovviamente è una modifica che avviene solo nella nostra postazione, quindi rimane in locale.
Da qui potete scaricare e installare lo script.
E qui trovate l’elenco completo degli userscript.
Una volta aperto il link potrete scrivere in alto a destra cosa vi serve e cliccare su “search”…
Comunque sia una volta installato lo script, riavviate firefox, andate nella pagina a cui volete cambiare fisionomia, andate in basso a destra (sull’icona di stylish), cliccate con il tasto destro e scegliete l’opzione .
Vi si aprirà una pagina con tutte le opzioni di visualizzazione possibili…
E allora che aspettate?
Buona personalizzazione… =)

Nicolò

A tutti i componenti del popolo “facebookkiano” è capitato almeno una volta di inviare una richiesta di iscrizione al nostro noto social network… Ma queste richieste sono state accettate o no?
Quante sono le persone alle quali avete mandato un invito ad iscriversi su Facebook? Immagino tante, soprattutto nei primissimi giorni di apprendistato, quando, presi dall’eccitazione della novità, avete incominciato a mandare inviti a destra e a manca, così tanti che adesso non ricordate più a chi.
Insomma, adesso vi farebbe piacere conoscere chi ha accettato il vostro invito a iscriversi su Facebook?
Se proprio lo volete sapere, leggete qua!
Basta seguire questo link (un link “segreto” che non è presente in nessuna parte del social network, a quanto ne so io).
Nella pagina che si apre, troverete l’elenco degli indirizzi mail ai quali avete mandato un invito ad iscriversi. E’ possibile filtrare i risultati per quelli che lo hanno fatto oppure no, e, per questi ultimi, inviare un promemoria per ricordare loro questa “grave mancanza”!
Volendo, potete anche cancellare definitivamente questo elenco.

Beh allora…
Buon lavoro!

Nicolò

Ecco accontentati anche tutti coloro che vogliono, per piacere o necessità, scaricare un video dall’ormai stranoto social network Facebook.
Anche questa volta occorre ringraziare il nostro caro, vecchio amico Firefox.
Infatti è grazie al browser di Mozilla e al suo plugin “Facebook Video” che scaricheremo tutti i video di nostro interesse.
Infatti non appena decidete di utilizzare questo plugin e di installarlo, vi sarà mostrato un nuovo pulsante accanto ad ogni video che vedrete su Facebook.
A quel punto avrete varie opzioni, tra cui il download diretto oppure, molto comodo, potrete recuperare il codice per inserirlo su un qualunque sito o blog.
L’add-on in questione, si basa sul famoso servizio Web Zamzar per effettuare la conversione e, infatti, ne prende in prestito qualità e varietà di formati di output disponibili.
Non appena avete effettuato la conversione, il plugin stesso vi invierà una email dove vi sarà indicato il link tramite il quale potrete scaricare subito il video.
In alternativa potete cliccare con il tasto destro sulla scritta “Download video”, (che comparirà a lato della finestra video) e scegliere l’opzione “salva destinazione con nome”.
Troveremo il nostro video in formato mp4, ed eviteremo così di divulgare ulteriormente le nostre credenziali.
Spero sia utile anche a voi!

Nicolò

Ebbene si ragazzi… L’ennesima bufala sta iniziando a leggersi sulle bacheche di Facebook, ma anche su Friendfeed e su Twitter: ”American Airlines trasporta gratis ad Haiti tutti i medici e infermieri che vogliono recarvisi per prestare soccorso, chiamando al numero + 1 212 – 697 – . 9767. Copiatelo nella vs bacheca affinché lo veda il maggior numero di persone. Grazie.”
American Airlines ha smentito almeno quattro giorni fa. Non trasporta medici o infermieri qualunque. Non solo: ha proprio difficoltà a volare, da quelle parti. Basta poi una veloce ricerca su google per verificare che il numero di telefono indicato è in realtà quello del Consolato di Haiti a NewYork . Il sito della compagnia aerea http://www.aa.com/ non riporta alcuna comunicazione speciale di soccorso e voli gratuiti, e questo già ci dà qualche indicazione. Non solo: lo scorso 14 gennaio la CNN ha riportato la risposta di un portavoce della AA, Tim Smith, che ha dissolto ogni dubbio. La voce non è vera. Sarebbe partita giovedì scorso su Twitter, non si sa bene come né da chi, e benché stiano oramai già circolando anche le smentite, continua a diffondersi, tanto che è giunta da noi, così come in altre parti del mondo, tradotta nelle differenti lingue. Il portavoce della AA ha spiegato come la compagnia stia incentivando gli aiuti alla Croce Rossa, e sostenendo l’ospedale di Port au Prince e i propri dipendenti che prestano servizio nell’aereoporto del posto, ma che ha oggettivamente delle difficoltà ad effettuare i voli. E quel numero, quello del consolato, meglio lasciarlo stare. In tilt dovrebbe ancora risultare occupato, dato il traffico di chiamate generato all’eco di questi rumors non veritieri.
Alison Croyle, un portavoce della compagnia aerea JetBlue, che pure è stata coinvolta da rumors simili, ha detto che il volo è gratuito per gli operatori della Croce Rossa Americana di Santo Domingo nella vicina Repubblica Dominicana, ma solo dopo che sono stati esaminati dal Consolato di Haiti, che ne organizza il trasporto fino a Port-au-Prince. ”Non stiamo offrendo il trasporto gratuito per un qualsiasi medico o infermiere che desiderari di volare lì” “Molta gente su twitter si è mobilizzata chiedendoci aiuto, ed è da questo, forse, che ha avuto origine il rumors“. E infatti ieri, ancora, si poteva leggere un signore, un certo Bryan Thatcher, che chiedeva alla JetBlue, ma anche alla VirginAmerica, un passaggio per la terra devastata dal terremoto. La settimana scorsa sui social network è circolata anche la voce che la compagnia UPS avrebbe trasportato gratuitamente qualsiasi pacchetto sotto le 50 lbs ad Haiti. Anche in questo caso il messaggio continua a circolare, su twitter come su friendfeed, sebbene-ci rende noto la CNN- in un post sul blog del suo sito web, già mercoledì scorso la stessa UPS abbia smentito questa ipotesi. “Le strade e le altre vie di comunicazione sono distrutte. Ciò significa che i nostri servizi di trasporto marittimo proprio ad Haiti sono in attesa. ”

E allora se vedete il suddetto messaggio che appare sulla bacheca di un vostro amico… commentate incollando il link di questo articolo, ed evitiamo di creare altri problemi a chi già ne ha a sufficienza…


Nicolò

Hai facebook? Allora paghi di più!

Ebbene si…
Delle voci di corridoio dicono che delle note agenzie di assicurazioni hanno preso questa decisione assurda…
Assurda fino ad un certo punto; infatti le assicurazioni asseriscono che la divulgazione di informazioni personali (e delicate) sui social network può aumentare il rischio di furti e\o danneggiamenti.
Infatti, sempre secondo le agenzie, la semplice digitazione del proprio numero civico (della via e della città, ovviamente), o la semplice comunicazione di ferie in anteprima, potrebbe attirare l’attenzione, poco gradita, dei malfattori…
E allora cosa dovremmo fare? Forse questa sarà la scusa buona per farci abbandonare i tanto “chiaccherati” social network?
Magari potremmo trarre anche del profitto da questo evento, e far migrare le nostri menti verso qualche attività più proficua… O no? 😐


Nicolò

ATTENZIONE AL FALSO FACEBOOK!!!

Negli ultimi tempi faccia libro, nel bene o nel male, è sempre al centro dell’attenzione…
Infatti l’ultima notizia (brutta) che giunge ai surfer della rete è lo “sdoppio” del social network: si, lo sdoppio, infatti pare che facebook abbia un gemello!!!
Però, potremmo definirlo come un gemello cattivo, infatti si tratta di un sito con tutte le fattezze di “faccialibro”; al contrario del sito ufficiale però, ha tutt’altro che intenti “positivi”. L’allarme è stato lanciato da laboratori di sicurezza informatica di “Panda Security”, i quali hanno riferito che nel web circola un sito in tutto e per tutto simile a Facebook che ha come scopo principale rubare gli account degli internauti.Gli analisti della multinazionale europea, hanno spiegato che i cyber criminali inviano una e-mail contenente un link all’indirizzo di posta elettronica del mal capitato. L’utente, una volta aperto il link, si troverà davanti ad una pagina di accesso di Facebook fasulla, nel caso voglia accedervi immettendo il nome utente e la password, per gli hacker il gioco sarà compiuto. Luis Corrons, direttore tecnico dei laboratori di Panda Security, ha riferito che: “Una volta che i cyber criminali entrano in possesso dei dati, saranno in grado di realizzare tutte le tipologie di azioni dagli account, inclusi la pubblicazione di commenti spam con link pericolosi e l’invio di messaggi ai contatti”. Corrons spiega che per non cadere nel tranello basterà non rispondere o aprire link contenuti in e-mail insolite e soprattutto, nel caso in cui fossero stati inseriti i propri dati, sarà indispensabile cambiare nel più breve tempo possibile la password di accesso.
Quindi, state attenti a dove immettete le vostre password e i vostri nick… 😉

Nicolò

Faccialibro è al collasso??? Mah!!!

“Facebook è recentemente diventando molto sovrappopolato, Vi sono stati molti membri lamentando che Facebook sta diventando molto lento. Il record dimostra che il motivo è che ci sono troppi non-membri attivi Facebook. Ci sarà l’invio di messaggi di questo intorno per vedere se i soci sono attivi o meno. Se siete attivi, siete pregati di inviare questo messaggio a 15 altri utenti utilizzando Copia-Incolla per mostrare che siete attivi. Chi non invia questo messaggio entro 2 settimane verrà eliminato senza esitazione per creare più spazio.
Il fondatore di Facebook Marc o Zuckerber”

Anche voi avete ricevuto questo messaggio? beh, io l’ho ricevuto pochi giorni fa proprio su facebook, da 2 miei contatti. Facebook sa tutto: sa quando ti connetti, quando ti disconnetti, quando usi una applicazione, con chi ti sposerai, che cartone sei, se sei fun di Bin Laden o di Bush, quali sono i tuto stimoli, i tuoi ideali. Sa tutto. Sa tutto di tutti!!!
Ormai questo penso che lo sappiano tutti…
Ed è proprio qui che mi sbaglio!!!
Infatti molta gente, tuttora, cade dal pero e non capisce che un messaggio come questo è una bufala!
Il messaggio dice che il motivo per cui dovrei far girare questa CATENA DI SANT’ANTONIO è che ci sono troppi non-membri attivi Facebook. MA HA SENSO? Un sito rallenta perche è navigato da utenti non-membri? Cosa significa?
Dovremmo proprio domandarlo a tutta quella massa di persone spaventate che non fanno altro che far girare l’e-mail; o meglio ancora dovremmo domandarlo a chi ha scritto per la prima volta l’e-mail. Potremmo chiedergli perchè l’ha scritta…
Penso che vi sarà capitato di imbattervi in un link che vi informa che facebook facebook diventerà presto a pagamento e la grafica diventerà rossa anziche blu. Sto facendo un esplicito riferimento alla bufala del momento, la bufala più in voga… Beata ignoranza!
Ma l’episodio che più mi ha più colpito risale a pochi giorni fa: in una descrizione di un gruppo si leggeva al punto 3:
Questo è meraviglioso nella descrizione:

“…3)All’iscrizione dell’ultimo amico ti verrà inviato una pagina da compilare dove inserire il tuo numero di cellulare e nel giro di 2-3 giorni ti verrà effettuata la ricarica
Ad oggi facebook non ha ancora approvato la data di chiusura dell’offerta.
PER CUI AFFRETTATEVI !!!!”

Ovviamente i fan del gruppo sono solo 425.094 membri (membri in tutti i sensi a questo punto!)… Io continuo a chiedermi perchè son tutti creduloni…

Nicolò