Tag Archive: dottori


Ebbene si ragazzi… L’ennesima bufala sta iniziando a leggersi sulle bacheche di Facebook, ma anche su Friendfeed e su Twitter: ”American Airlines trasporta gratis ad Haiti tutti i medici e infermieri che vogliono recarvisi per prestare soccorso, chiamando al numero + 1 212 – 697 – . 9767. Copiatelo nella vs bacheca affinché lo veda il maggior numero di persone. Grazie.”
American Airlines ha smentito almeno quattro giorni fa. Non trasporta medici o infermieri qualunque. Non solo: ha proprio difficoltà a volare, da quelle parti. Basta poi una veloce ricerca su google per verificare che il numero di telefono indicato è in realtà quello del Consolato di Haiti a NewYork . Il sito della compagnia aerea http://www.aa.com/ non riporta alcuna comunicazione speciale di soccorso e voli gratuiti, e questo già ci dà qualche indicazione. Non solo: lo scorso 14 gennaio la CNN ha riportato la risposta di un portavoce della AA, Tim Smith, che ha dissolto ogni dubbio. La voce non è vera. Sarebbe partita giovedì scorso su Twitter, non si sa bene come né da chi, e benché stiano oramai già circolando anche le smentite, continua a diffondersi, tanto che è giunta da noi, così come in altre parti del mondo, tradotta nelle differenti lingue. Il portavoce della AA ha spiegato come la compagnia stia incentivando gli aiuti alla Croce Rossa, e sostenendo l’ospedale di Port au Prince e i propri dipendenti che prestano servizio nell’aereoporto del posto, ma che ha oggettivamente delle difficoltà ad effettuare i voli. E quel numero, quello del consolato, meglio lasciarlo stare. In tilt dovrebbe ancora risultare occupato, dato il traffico di chiamate generato all’eco di questi rumors non veritieri.
Alison Croyle, un portavoce della compagnia aerea JetBlue, che pure è stata coinvolta da rumors simili, ha detto che il volo è gratuito per gli operatori della Croce Rossa Americana di Santo Domingo nella vicina Repubblica Dominicana, ma solo dopo che sono stati esaminati dal Consolato di Haiti, che ne organizza il trasporto fino a Port-au-Prince. ”Non stiamo offrendo il trasporto gratuito per un qualsiasi medico o infermiere che desiderari di volare lì” “Molta gente su twitter si è mobilizzata chiedendoci aiuto, ed è da questo, forse, che ha avuto origine il rumors“. E infatti ieri, ancora, si poteva leggere un signore, un certo Bryan Thatcher, che chiedeva alla JetBlue, ma anche alla VirginAmerica, un passaggio per la terra devastata dal terremoto. La settimana scorsa sui social network è circolata anche la voce che la compagnia UPS avrebbe trasportato gratuitamente qualsiasi pacchetto sotto le 50 lbs ad Haiti. Anche in questo caso il messaggio continua a circolare, su twitter come su friendfeed, sebbene-ci rende noto la CNN- in un post sul blog del suo sito web, già mercoledì scorso la stessa UPS abbia smentito questa ipotesi. “Le strade e le altre vie di comunicazione sono distrutte. Ciò significa che i nostri servizi di trasporto marittimo proprio ad Haiti sono in attesa. ”

E allora se vedete il suddetto messaggio che appare sulla bacheca di un vostro amico… commentate incollando il link di questo articolo, ed evitiamo di creare altri problemi a chi già ne ha a sufficienza…


Nicolò

Annunci

Leggere prima dell’uso…

Per molti vaccinarsi è una cosa scontata…
Un’azione comune che si fa ogni anno…
Ma quest’anno ha qualcosa di particolare…
A1HN1 quastà è la particolarità quest’anno! Un brutto virus che, facendosi forza dei problemi che già ha l’organismo colpito, arriva ad uccidere l’individuo attaccato.
Ma le sorti dell’umana stirpe saranno per essere risollevate da un vaccino! Però…
Eh eh eh!!! Vi starete chiedendo qual sia questo però!!! Beh leggete fino in fondo e ditemi se siete ancora convinti a fare il VACCINO:

1) Il vaccino anti-suina di GlaxoSmithKline Plc
Nella sua composizione troviamo:
Adiuvante alluminio (componente che danneggia il sistema immunitario e crea gravi disfunzioni cognitive), AS03: squaleneDaronrix (vaccino della Glaxo contro l’influenza aviaria), Formaldeide (nota sostanza cancerogena e tossica per l’apparato riproduttivo e per lo sviluppo), Octoxynol 10 (emulsionante, umidificante e antischiuma che può alterare l’attività metabolica, danneggiare le membrane e causare un rapido declino delle funzioni delle cellule), Polisorbato 80 (ingrediente noto per provocare infertilità, convulsioni epilettiche, aborti spontanei, e shock anafilattici anche mortali), Thimerosal (a base di mercurio, 50 volte più tossico del mercurio stesso, causa di gravi disfunzioni del sistema immunitario, neurologico e turbe motorie e comportamentali).

2) Cevalpan, il vaccino anti-suina di Baxter International
Nella sua composizione troviamo:

Cellule Vero (cellule in coltura dal rene di una scimmia africana, prodotte in maniera molto dubbia, del cui processo non si sa ancora nulla), Trometamolo (composto organico che può essere nocivo se inalato, di cui non sono stati resi noti gli effetti a lungo termine), Cloruro di sodio polisorbato 80 (vedi sopra).

3) Focetria, il vaccino di Novartis International AG
Questo è il vaccino attualmente in distribuzione in Italia.
nella sua composizione figurano:

Linea cellulare proprietaria (di provenienza ignota), Squalene (vedi sopra) e Span85 o Sorbitano Trioleato (emulsionante e addensante, usato anche come pesticida, è tossico e può avere effetti cancerogeni, neurotossici e di blocco della crescita nei bambini).
Particolarmente allarmante: l’adiuvante “proprietario” MF59: derivato oleoso di un prodotto ideato per la guerra del Golfo, con capacità altamente distruttive per il corpo umano. Alcuni esperti della sanità affermano che questo principio debba rientrare nella categoria delle armi biologiche o farmacologiche. La legislazione impone che l’utilizzo del MF59 debba essere molto limitato negli esperimenti sugli animali e non prevede assolutamente il suo utilizzo sugli uomini (ma si sa: le case farmaceutiche sono al di sopra della legge). Molti immunologi sostengono che una dose anche microscopica di poche molecole di adiuvante, iniettata nel corpo umano, possa causare gravi e permanenti disturbi al sistema immunitario. La FDA americana al momento non ha ancora approvato l’utilizzo di MF59 in qualsiasi vaccino. Eppure troviamo questo adiuvante nel “Focetria” distribuito e somministrato in Italia proprio in questo momento.

Ho cercato una serie di risposte riguardanti i componenti del vaccino anti-suina, ma non essendo nè un chimico nè un medico, non posso personalmente dare una certezza a quello che ho letto, nè tanto meno riportarlo…

Sarebbe “ridicolo” pensare ad una mega-cospirazione che voglia far ammalare (o annientare?) tutta la popolazione mondiale…
“Lo è veramente???”
Ho pensato questo quando ho letto che moltissimi dirigenti francesi, e comunque una moltitudine imprecisata di persone competenti in materia, abbia deciso di non vaccinarsi con il vaccino contenente squalene e abbia acconsentito al vaccino senza!
Nell’incertezza della veridicità di quanto letto, e di quanto sentito alla televisione vi lascio alla vostra scelta…

Nicolò (una persona che non si vaccinerà)